Respirando


20140409-141206.jpg

Negli ultimi mesi la mia vita si è più o meno adeguata al clima britannico.
E dal momento che l’inverno che ci siamo da poco lasciati alle spalle è stato caratterizzato da pioggia costante, alluvioni in molte zone, vestiti perennemente bagnati e un’umidità di quelle allucinanti, ci vuole poco per immaginare da che periodo io stia riemergendo. Continua a leggere

Advertisements

Fermo Immagine


20130923-123349.jpg

Avere un blog un po’ ti condiziona la vita.
Nel senso che, una volta che l’hai creato poi ogni tanto devi scriverci qualcosa.

E il blog in fondo è come la vita: ci sono momenti che sei attiva e fai mille cose (e magari pubblichi qualunque cosa), altri in cui sei più riflessiva, ti prendi le tue pause e vai più lentamente.

Continua a leggere

In ombra


20130624-113758.jpg

Questa mattina avevo programmato una recensione libresca di quelle leggere.
Il libro era uno di quelli che leggereste sotto l’ombrellone, mentre vi lasciate accarezzare dal calore del sole, magari buttando un occhio ai figli di tanto in tanto.
E invece ho deciso all’ultimo di non pubblicare.

Continua a leggere

Attimi di luce


20130506-140401.jpg

Ci sono giorni in cui tutto gira per il verso giusto.
Sono quelle volte in cui ti senti forte, sicuro delle tue capacità e ti sembra che nulla possa fermarti.
Il brutto di quei giorni e’ che, quasi sempre, finiscono e lasciano il posto a momenti di difficoltà.
Che, in base all’umore e alla dose di sfiga personale, assume varie sfumature. Continua a leggere

Dove eravamo rimasti?


sunny londonOh. Eccoci di nuovo a scrivere.
Riesco a trovare quei cinque minuti cinque di silenzio e calma in casa per potermi mettere al pc e raccogliere le idee.
La scorsa settimana verrà ricordata qui all’Interno londinese come la più rocambolesca e impegnata della (ancora per il momento) breve vita sociale della Saruccia. Continua a leggere

Calma e Sangue Freddo: My First 40’s!


20130315-165312.jpg

Il giorno del mio 31esimo compleanno, oltre agli auguri e al regalo, ricordo che mia madre mi disse:

Ora, mi raccomando, cerca di comportarti come una persona seria che hai quasi 40 anni!

Per la serie vivi giorno per giorno e non stare a programmarti troppo la vita…
Ecco.
Se i rapporti con lei fossero diversi, probabilmente gli auguri oggi sarebbero stati in tema geriatrico, dati i precedenti.
Ma, visto come sono evolute ultimamente tra di noi le cose so gia’ che da lei non riceverò alcun tipo di augurio.
Difficile, quando si è deciso di negarmi qualsivoglia tipo di contatto.

Ma cambiamo decisamente tono.
Oggi sono tondi.

Continua a leggere

Progettando Sorrisi


20130223-134250.jpg

Che quest’anno per me la parola d’ordine sia “Sorridi!” si è, forse intuito da un pochino.
Non so.
Sara’ la reazione agli anni difficili, agli strascichi di brutte situazioni non ancora terminate.
E sarà anche colpa del ricordo dei miei anni da impiegata in quel fashion job che di modaiolo e patinato aveva solo il nome e che, purtroppo, mi ha lasciato in eredità anni di aridità, di problemi lavorativi che hanno invaso, e minato pericolosamente, il mio privato.
E dire che mi sono sempre comportata anche troppo a favore di quel lavoro.
Andando in maternità con ampio ritardo, tornando prestissimo in ufficio, perdendomi, di fatto, tanti, troppi primi momenti della Saruccia.
Ma non volevo prendere questa piega amara, amarissima nel post.
20130223-135344.jpg
È che la mente, a volte, prende delle curve, torna indietro, ripercorre quelle montagne tanto difficili da scalare.
Quelle che, una volta finita la scalata, ti lasciano senza forze.
Non lo nego.
Nonostante siano passati quasi 2 anni dalla fine di quel rapporto di lavoro così drammaticamente difficile, a volte, non riesco ancora a farmene una ragione.
Per come sono stata trattata.
Per il fatto di sentire, ogni tanto, quella sensazione di non essere più utile a nessuno.
Buttata come una cosa rotta.
Psicologicamente quella e’ una montagna che è ancora ben lontana dall’essere scalata.
Ma forse, se ne parlo, magari riesco a trovare il ritmo giusto per completare l’arrampicata.
Tornando alle cose più leggere, sara’ per tutta questa serie di motivi ma ho voglia di sorridere.

Ho voglia di scoprire, di meravigliarmi, di condividere le scoperte e di ritrovare me stessa.
Attraverso un sorriso.
Attraverso la complicità con mia figlia.

No.
Non sono inutile.
In questi quasi 2 anni ho scoperto che sono una mamma simpatica.
E imbranata.
Severa.
Ma anche complice.
E non ho perso un minuto dell’evoluzione di mia figlia.
Questa cosa la considero un grande dono.
E un ottimo punto di partenza.
Soprattutto in vista del mio prossimo traguardo di vita (i miei primi “anta”…).
E quindi progettiamo!
20130223-134648.jpg
Le nostre mete più prossime saranno:

  • una delle attrazioni di Londra che non abbiamo ancora visto (magari il Sea Life)
  • Un musical (nella patria dei teatri mi sembra il minimo sindacale)
  • Un parco tematico (sto cercando di convincerla ad optare per Legoland…ma Peppa Pig sembra avere un richiamo più forte…)
  • E poi c’è Pasqua e le vacanze…ci aspettano tanti eventi, e la caccia alle uova!!

Dite che riusciremo a fare tutto?

Io ci spero…e intanto mi alleno a sorridere! 🙂

SPropositi per l’anno nuovo


20130101-093430.jpg

Eccola: un’altra che se ne esce con la lista dei buoni propositi per l’anno nuovo.

Eh no.
Niente liste chilometriche.
Nessun obiettivo fantasmagorico.
Tanto mi conosco.
Grasso che cola se spunto un paio di cose a fine 2013.
No quest’anno voglio poche cose.
Ma fattibili. Continua a leggere