A Carnevale ogni scherzo vale…


…secondo me può averlo pensato (ma senza il minimo divertimento) il nostro “caro” Sindaco la settimana scorsa.
Lui che “tranquilli la situazione è sotto controllo”, “i mezzi spalaneve sono pronti all’azione”, “abbiamo sale come se piovesse”…
…e che si aspettava cm 3,5 di neve sulla Capitale…
…si è ritrovato con la città imbiancata da almeno mezzo metro di neve in alcune zone…
…e ha iniziato a farfugliare cose del tipo “Ma che avete qualche spalaneve da prestarci?” – “Ma non è che potete darmi qualche tonnellata di sale per caso?” – “Cittadini!! Abbiamo BEN 2000 pale. Prendete e spalate!” Continua a leggere

Pensierino di fine serata (33/365)


La zolla a sorpresa...

Mi domando perchè:

Se un passeggero ha un malore sulla metro alla fermata di San Giovanni, e io, con la mia di metro, sono alla fermata di Giulio Agricola….

Perchè devo stare ferma pure io mezz’ora ad aspettare che riparta il servizio?
Cioè posso capire, quelli che arrivano da Termini e vanno ad Anagnina devono passare per San Giovanni…ma io???
Per la serie, una giornata da dimenticare.
Ma, volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, oggi è giovedì.
E per me giovedì vuol dire Zolle, ovvero la mia spesa settimanale consegnata fresca fresca (per la quale devo sempre ringraziare sentitamente la Chiara).
La cosa che mi piace di più è l’effetto sorpresa, perchè sai più o meno la quantità di cose che troverai, ma mai esattamente COSA. Continua a leggere

Il circolo della fortuna e della felicità (18/365)


"Agenda 3" - Stock Photo by rdragan79

Questa mattina mi è arrivata, come sempre, la mail del mio speciale corso di 28 giorni di disintossicazione.
Che non è, semplicemente una dieta dimagrante. Oddio, il motivo principale per il quale ho iniziato a seguire questo Action Plan di Whole Living (uno dei numerosi siti di quella gran donna che è la Martha Stewart) era proprio perchè volevo perdere peso.
Ma il concetto di base è che il disintossicarsi non viene applicato solo al cibo…ma anche a tutto quello che ci circonda. Continua a leggere

Never look back


Fireworks, stock photo by gabriel77

E’ stato un viaggio lungo e faticoso.
Ma, in qualche modo, siamo arrivati alla fine.
Il 2010 sta per andarsene, col suo fardello pesante, i musi lunghi, i giorni difficili, il fiato corto, gli attimi privi di parole, i silenzi dolorosi e i momenti di pura rabbia.
L’anno che ci sta salutando non l’ho mai sentito tanto ostile. Ed è per questo che me ne libero con un sospiro di sollievo.
Buoni propositi non ne voglio fare.
Tanto so che farebbero la fine delle liste chilometriche alla Bridget Jones….e correrei il rischio, alla fine del 2011, di non aver spuntato nemmeno una delle voci.
Mi do qualche obiettivo a breve termine (inviare il mio first assignment del corso di scrittura creativa al mio tutor, finire di sistemare la camera da letto, rimodernare il salone), qualcuno a medio termine (perdere 10 kg tanto per iniziare, trovare un nuovo lavoro) e uno a lungo termine (e quest’anno je la fo…ve lo dico io…).
Però una cosa la so: voglio considerare il nuovo anno come un nuovo inizio.
E’ per questo che, da domani, sorriderò di più e sarà più difficile trattarmi male.
Questo me lo devo. Continua a leggere

Super Girl


Stock Photo by Kirsche222

Qualche giorno prima della partenza per la Tunisia, mi sono comprata di nuovo le lenti a contatto usa e getta.
Oramai erano un paio di anni che non le usavo più.  Ovviamente, una volta assaporata la libertà di stare senza i fastidiosi occhiali (anche se di un bicolore mooolto fashion!) , compagni di viaggio e di lavoro per così tanto tempo….chi aveva più voglia di ritornare al passato?
Solo che, ad un certo punto, le lenti sono terminate (le ho prese giornaliere, il massimo della comodità!) e, sempre ovviamente, non ho avuto il tempo di andare a ricomprarle (ma tra due giorni vado in ferie e faccio scorta per l’inverno, yuppy!!!!). Continua a leggere