Xmas Mood: Have yourself a Merry Little Christmas, Christina Aguilera & Brian Mcknight (318/365)


Che già la canzone è una delle mie preferite in assoluto.
Se poi ci si mettono anche loro due a gareggiare in bravura canora…diventa ancora più bella!
(anche se io, da brava romantica, amo l’original version di Judy Garland).

Buona continuazione di feste, ragasse/i! 🙂

Pensato da

Prime Visioni: Burlesque (49/365)


Mi piace andare al cinema.
In alternativa, mi diletto ad affittare dvd.
Ho sempre avuto una passione per tanti generi cinematografici (sono abbastanza onnivora in questo senso).
Ma è indubbio che i film musicali abbiamo su di me un effetto travolgente.
Per cui non potevo mica perdermi il film che arriva sulla scia dell’ultima moda americana (e non), ossia il Burlesque.
Certo, non posso dire che è un capolavoro della cinematografia mondiale.
Ma è un modo piacevole di passare un po’ di tempo.
Non fosse altro che c’è la voce immensa di Christina Aguilera (che non è nemmeno tanto disastrosa come attrice, considerando quello che si vede in giro..), quella gran donna di Cher (che dove la metti sta bene) l’Eric Dane di Grey’s Anatomy (che, a parte la prestanza fisica, non è che dia altri valori aggiunti al film eh..) e anche Stanley Tucci (che, oramai, dopo Shall we dance? si è specializzato in commedie musicali).
La storia non è niente di particolarmente nuovo.
Ricorda  Flashdance, mesolato con Le ragazze del Coyote Ugly (per la serie li conosco tutti eh?), ovvero: ragazza che arriva a New York da una piccola cittadina, con una mini valigia e tante speranze.
Il resto, come sempre, lo fa la musica.
Ma anche le coreografie, i vestiti (taaanto succinti) che le ragazze del club si tolgono con maestria.
Insomma: a me, è piaciuto…ed è anche riuscito a divertirmi.