Elogio della Vaporella (46/365)


Vacum Cleaner - stock photo by abm

Questo weekend l’Interno sembrava la succursale de La Rapida.
Sabato il marito, che già ad inizio settimana aveva manifestato strane manie da arredatore, ha deciso che l’armadio della nostra camera era da spostare.
No, dico, un armadio 4 stagioni da 2 metri e 80, che ha arredato per anni la camera dei miei (e, quindi, di legno vero e pieno)…..
Io sono quella che ha la pressione al di sotto dello zero…come potevo aiutarlo?
L’unica cosa che ho potuto fare è stato svuotare parzialmente l’armadio….ma il resto l’ha fatto tutto da solo.
E, che dire?
Aveva ragione lui. Continua a leggere

Advertisements

Il ritorno del casalingo disperato (45/365)


Pastic Cans and Brush - Stock Photo by vierdrie

Questa settimana ha un minimo comun denominatore: ogni volta che rientro in casa la sera, mi viene come voglia di uscire di nuovo per accertarmi di non aver sbagliato portone.

Ho la casa in continuo cambiamento.

Lunedì il salone rimesso a nuovo, con i mobili disposti in modo totalmente differente dalle altre volte.

Martedì lo stanzino ordinato che nemmeno dovesse venire ad ispezionarlo mia madre, per dire…. 🙂

Ieri sera, entro in camera da letto e mi prende un coccolone: altri spostamenti, la camera ora sembra più grande di quello che è.

Le cose sono due: o sta seguendo di nascosto un corso di Interior Design..o il marito sta cercando di dirmi che devo mettere le cose a posto un pochino più spesso….

(e il weekend della prossima settimana saremo impegnatissimi a dare un gran bel tocco di colore un po’ ovunque…..) 🙂

La regina della casa (31/365)


 

Pots&Pans - Stock Photo by racytracy

Tutto questo per dire che: esatto, sono ancora a casa.
La mia piccola peste è in fase di guarigione, ma la febbre ogni tanto torna a far capolino (per fortuna in forma molto leggera).
E quindi cosa c’è di meglio che iniziare a spuntare la fantasmagorica lista che mi sono creata lunedì?
A dire il vero, una parte del primo punto l’abbiamo fatta.
Oggi farò quello che faccio di solito il sabato: le grandi pulizie (che, magari così, sabato ho tempo per fare altro).
E la dispensa assolutamente non mi scapperà.
E, magari, visto che ci sono, do una bella pulita anche nel buffet.
Che poi, non so voi, ma ogni volta che inizio a fare una pulizia a fondo di qualche angolo della casa mi viene il desiderio irrefrenabile di liberarmi di qualcosa.
L’ultima volta ho praticamente imbustato mezzo armadio… Continua a leggere

Anche le Super Girls, a volte, si ammalano…


Stock Photo by Egahen

Venerdì scorso, ultimo giorno di lavoro prima della pausa di agosto (2 inutili settimane di ferie…che probabilmente spezzerò tornando un paio di giorni a lavoro..che almeno mi resta qualcosa da prendermi prima di Natale…).
Squilla il telefono.
“Pronto, sono Silbietta. Con chi parlo?”
“Amò” – la voce sconsolata del marito mi fa alzare le antennine da catastrofe in arrivo – “Saruccia c’ha la febbre…che faccio??”.
Eh, beh così su due piedi ho pensato di suggerirgli un ripassino di tutte le preghiere di sua conoscenza….poi l’ho istruito….ho riattaccato…e ho iniziato a incavolarmi.
E va beh…ma ok sarà pure matematico…ma possibile che ogni singola volta che me ne vado in ferie succede qualcosa di catastrofico???
Comunque…l’allarme febbre è rientrato lunedì sera….dopo un lungo weekend di paura, tachipirine e ghiaccioli in fronte….con la febbre che saliva, saliva e non scendeva nemmeno sotto tortura. Continua a leggere

Una vita da imbianchino


Il maritozzo in questi giorni, com’è noto, è a casa.
E voi non avete idea di quanto possa diventare attivo un marito che non sa bene come impiegare le ore che lo dividono dal rientro da scuola della vitellina e dalla mia uscita dall’ufficio.
E così i primi giorni era tutto uno spostare la disposizione dei mobili “giusto per vedere come cambia aspetto la stanza”.
Poi è passato alla fase La Rapida (mai visto un bagno più tirato a lucido del nostro…!). Continua a leggere

Casalingo disperato


Visto che nel post precedente mi ero soffermata a parlare delle manie del maritozzo per le pulizie casalinghe e non, ho deciso di continuare a parlare di lui.
Che, in effetti, ce ne sarebbero di cose da dire, conoscendo il personaggio….
Comunque…
Di solito le mogli, una buona parte almeno, si lamentano perchè i propri mariti impazziscono dietro….il calcio!
Ecco, io mi chiamo tranquillamente fuori dal coro….
E’ vero, il maritozzo è tunisino, e magari da lui ci sono altri sports che vanno per la maggiore….
E’ pur vero che esistono le tv satellitari e, in qualsiasi parte del mondo ti trovi, se ti piace il calcio te lo puoi seguire tranquillamente…..
E’ altresì innegabile che il maritozzo, che prima di venire a Roma aveva solo una flebile simpatia per il Galatasaray, dopo neanche 10 giorni che lavorava nel super sulla Pontina, si vantava di essere un tifoso super della Maggica (che, detto ad una laziale dalla nascita non è che faccia tutto ‘sto piacere, in effetti…..).
Solo che, più che dire che gli piace la Roma…..non fa….
Cioè, guarda una partita 10 minuti e poi cambia canale e, a parte Totti, non conosce un giocatore della squadra (e chiede a me…sgrunt!).
Io credo che questo dipenda anche dal fatto che il suo vero sport del cuore sia il Basket, che lui ha giocato a livello agonistico e da semi professionista per ben 11 anni….
Ecco, sul basket lui parlerebbe ore ed ore….
….ma, comunque, preferisce giocarlo piuttosto che guardarlo in tv….
E, allora, vi domanderete, cosa guarda lui durante la settimana?
Ebbene, il maritozzo, da bravo “casalingo disperato”, dopo le sue pulizie a fondo, impugna il suo bel telecomando e inizia a guardarsi:
“E.R.”
“Dr. House”

“C.S.I.” oppure “I RIS”
Ma, per favore, non toccategli il mercoledì!!!
Per lui è sacro….
…..
…..
…..
“Vede le partite?” – direte voi….
…..
…..
…..
Naaaa…..
…..
…..
…..
“NATI IERI” …..sta aspettando che qualcuno, finalmente, si decida ad adottare il bimbo abbandonato dopo il parto dalla mamma e che nessuno vuole perchè ha un piedino torto….

Ecco, questo è il maritozzo romanticone, che puntualmente si commuove….

Ora, scusate, vado a fare scorta di fazzolettini per la prossima puntata….

Manie maritozze


Il maritozzo è, da sempre, uno che ama aiutarmi nelle faccende di casa.
La sua “passione”?
Lavare i pavimenti…..
No, giuro!
Se gli domando “Amò, oggi diamo una bella pulita a fondo?”
Lui risponde “Ok, amò, tu cambia i letti, fai le lavatrici, rifai i letti….che io lavo i piatti e i pavimenti!!!”
Non ce n’è per nessuno….sono il suo territorio personale….
Ora, con alcune mie amiche, maritate pure loro a tunisini, si parlava della mania che hanno, “dalle loro parti”, di inondare d’acqua i pavimenti quando li lavano….
Ma, quando dico inondare…non è un eufemismo…..
Ecco, fortunatamente, il maritozzo non rispetta alla lettera quest’abitudine…però…..
…….
……..
….però, tutte le volte che lava i pavimenti, la prima passata è decisamente moooolto, moooolto, bagnata…….
Che dire? Un pochino gli sarà rimasto nel dna!!!

Ultimamente le sue attenzioni domestiche si sono rivolte anche, com’era prevedibile, alla macchinuccia nuova….
Quando avevamo la Camilla (la vecchia pandina bianca che se la prendeva sempre comoda…..), il maritozzo la puliva, si, ma il minimo indispensabile.
Ora, è diventata semplicemente un’altra mania.
Un giorno si e uno no pulisce il cruscotto con gli appositi panni, i vetri, con gli appositi panni, passa l’aspirapolvere, sbatte i tappetini a ritmo indiavolato, cambia il profuma ambiente almeno una volta a settimana, ha ancora su le protezioni di plastica in alcuni punti della carrozzeria interna…..e, ogni volta che sto per salire mi fa “Amò, ti dai una sbattuta ai piedi così non cade la polvere sul tappetino???”…..
Non si mangia più in macchina, non si fuma più……si sta immobili, con le cinture, ad ascoltare la musica…..
E ogni tanto il maritozzo parcheggia da qualche parte, scende, si accende la sigaretta e poi si riparte……

Insomma, sta assumendo sempre più le sembianze di quelle massaie che tengono ancora il cellophane al divano, che ti fanno indossare le pattine “che loro hanno appena passato la cera”, che ti mettono il sottobicchiere “che se no si riga il tavolino”…..
….
….
….
….
….

AIUTATEMIIIII……….