Sorridi

20130416-123316.jpg

Qualche anno fa (forse qualcuno in più), mi è capitato di soggiornare un weekend con la mia famiglia in un hotel del nord Italia.
Aprendo il cassetto del mio comodino trovai un libro:
La copertina, ingiallita dal tempo, recitava

La figura e l’arte di Charlie Chaplin.

L’autore, Serguei Eisenstein.
Non avendo portato con me alcun tipo di lettura, lo presi come un segno del destino.

E, man mano che scorrevano le pagine ed entravo in modo deciso nella vita di Chaplin (e nei suoi film), e più percepivo un senso di felicità.
Quello per Chaplin e’ stato un amore al primo sguardo.
Di quelli che non vedi l’ora di rivederlo e poi, una volta in sua compagnia speri che il tempo, magicamente, si fermi.
A fine soggiorno ho portato quel libro alla proprietaria dell’alberghetto, ringraziandola.
E lei ha ringraziato me donandomi quella copia preziosa.
Che ho sempre custodito in questi anni con cura maniacale.

Perché vi racconto questa cosa oggi?
Beh, perché oggi è il compleanno di Chaplin.

Quella persona dallo sguardo triste che ha saputo far ridere il mondo.
E il cui motto era sorridere, sempre.
Anche quando faceva più male.
Perché un sorriso può portare soltanto qualcosa di positivo.

E io allora scelgo di sorridere.
Anche quando si apprendono notizie difficili da mandare giù.

E mi/vi dedico le parole di una delle canzoni più belle che siano state mai scritte (e la musica e’ tutta opera di Chaplin).
20130416-123541.jpg
Smile though your heart is aching
Smile even though it’s breaking.
When there are clouds in the sky
you’ll get by.
If you smile through your fear and sorrow
Smile and maybe tomorrow
You’ll see the sun come shining through
For you.
Light up your face with gladness,
Hide every trace of sadness.
Although a tear may be ever so near
That’s the time you must keep on trying
Smile, what’s the use of crying.
You’ll find that life is still worthwhile-
If you just smile.

Advertisements

4 thoughts on “Sorridi

  1. Ciao, mi chiamo Silvia.
    Io adoro Chaplin, credo che il grande dittatore sia uno dei film più geniali di sempre. E la figura di Charlot è meravigliosa. Tenero, ironico, eppure sferzante, e così moderno…

    • Ciao omonima e grazie per il commento! 🙂
      Concordo: Il grande dittatore e’ una perla di film. E il discorso finale riesce a commuovermi ogni volta che lo rivedo.
      È così incredibilmente moderno.
      Chaplin era un genio.
      Di quelli che ne nascono uno ogni cent’anni (si capisce che l’adoro, si? 🙂 )

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...