Tornando a casa

Per tutti la vita è come un ritorno a casa: commessi viaggiatori, segretari, minatori, agricoltori, mangiatori di spade, per tutti… tutti i cuori irrequieti del mondo cercano tutti la strada di casa. (Patch Adams)

Qualche giorno fa, cercando citazioni da utilizzare per Zebuk, mi sono imbattuta in questa frase.
E, non so perchè, ma mi si è come accesa una lampadina.

Perchè, a ben guardare io, la strada di casa, non l’ho ancora trovata.
Eh si che l’ho cercata per molto tempo.

Non fraintendetemi:
Ho una famiglia. Nonostante tutti i problemi voglio bene ai miei.

Solo che, a conti fatti, la strada da percorrere, quella giusta, non l’ho ancora incrociata.
E forse è per questo che mi sono sempre sentita un pochino fuori posto.

Con gli amici delle scuole superiori, ma anche con quelli successivi (che, a dirla tutta, non hanno fatto poi molto per aiutarmi a venir via da questo senso di inadeguatezza che avevo nei loro confrtonti).
A lavoro.
Persino in rete.

Mi sono spesso sentita inadeguata al luogo, al tempo, alla discussione.
E forse è anche per questo che, ogni tanto, alterno momenti di sovraesposizione social ad altri da pseudo eremita.

Lo sbagliare strada (anche se di pochi metri a volte), porta anche cose positive:

nel mio peregrinare ho avuto la fortuna di incontrare tante persone che sono riuscite a regalarmi un pezzo di loro.
E quello che sono ora è anche il risultato di uno strambo puzzle di pensieri, sentimenti, risate, litigate, riappacificazioni e separazioni definitive.

Sono diversa da quella che ero all’inizio del mio percorso.
Ma sono più ricca.
Dentro (che fuori, da quel punto di vista, hai voglia a pedalare!).

E ora sono pronta a percorrere una strada nuova.
Che sia quella definitiva, quella in grado di portarmi finalmente a casa, non lo so.

Ma c’è quell’impercettibile senso di panico puro, misto ad eccitazione per un nuovo inizio che è già in circolo.
E mi sento impaziente di incominciare.

Quella strada li non vedo l’ora di iniziare a percorrerla in lungo e largo, insieme agli altri 2/3 dell’Interno.
So già che sarà una gran bella marcia.

Annunci

8 thoughts on “Tornando a casa

  1. Quella frase e questo post mi hanno provocato molte emozioni, io sono quella a cui viene detto da sempre “ah, tu hai perso la strada di casa!” Perche’ sono da sempre nomade, ma invece per me sono sempre stata sulla strada di casa perche’ tutti quei giri fatti fin da piccola non sono altro che un unico percorso lungo, intrigato, ripetitivo e dispersivo che emi porta sempre a casa, perche’ ho avuto la fortuna di sentirmi a “casa” in ogni posto!
    Ti auguro con tutto il cuore di trovare la tua strada e il tuo posto giusto, che tu voglia chiamarlo casa o in mille altri modi!
    Francesca

    • Grazie per questo splendido commento, Fra.
      Trovo che per percorrere altre strade rispetto a quelle che gli altri si aspettano di vederci percorrere comporti una buona dose di coraggio.
      Ma, anche se me ne sono resa conto in ritardo trovo che quel coraggio sia necessario.
      Perchè prima o poi si deve arrivare a “casa”. 🙂

  2. La strada sarà lunga e larga…ma ci saranno sempre le amiche pronte a offrirti una coccola quando ti sentirai un po’ stanca o scoraggiata, o semplicemente avrai voglia di fare una breve sosta. Un abbraccio di tutto cuore, tesoro, Patty

  3. io invece non credo esista una sola strada da percorrere per tornare o sentirsi a casa. Ogni vita è fatta di viuzze, vicoli ciechi per farci tornare sui nostri passi, vialoni, autorstrade e vie secondarie. Ogni percorso fatto ci conduce a quello successivo… E anche quando ci sembra di essere arrivati finalmente a casa io sono una di quelle che si guarda intorno per vedere se c’è ancora qualche luogo segreto da perlustrare.

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...