Weekly Book: Shantaram, Gregory David Roberts

Buon inizio settimana!
Dopo un weekend fatto di alti e bassi, oggi mi sento carica e pronta ad affrontare il mondo (va beh, dai non ci allarghiamo…il quartiere, al massimo la città!) con rinnovata forza e positività.
Premesso che no, non ho assunto nessuna sostanza stupefacente ma mi sono limitata a smetterla di agitarmi per qualunque cosa…passiamo a noi!

Questa settimana, dicevamo, sono carica.
Ed è un bene.
Perchè ci sono grandi progetti all’orizzonte.
E non potevo che scegliere di iniziare a leggere un libro ambizioso e, dicheno, assai emozionante.

Questo e altri motivi mi spingono, oggi a leggere Shantaram.
E oggi, ve lo dico col cuore:

Io leggo in libertà.

(No,ribadisco…non ho assunto sostanze stupefacenti…ma se magari domani passate dalle parti di ZeBuk capirete il perchè).

Shantaram, Gregory David Roberts

Nel 1978, il giovane studente di filosofia e attivista politico Greg Roberts viene condannato a 19 anni di prigione per una serie di rapine a mano armata. È diventato eroinomane dopo la separazione dalla moglie e la morte della loro bambina. Ma gli anni che seguono vedranno Greg scappare da una prigione di massima sicurezza, vagare per anni per l’Australia come ricercato, vivere in nove paesi differenti, attraversarne quaranta, fare rapine, allestire a Bombay un ospedale per indigenti, recitare nei film di Bollywood, stringere relazioni con la mafia indiana, partire per due guerre, in Afghanistan e in Pakistan, tra le fila dei combattenti islamici, tornare in Australia a scontare la sua pena. E raccontare la sua vita in un romanzo epico di più di mille pagine.
Pensato da

Annunci

3 thoughts on “Weekly Book: Shantaram, Gregory David Roberts

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...