Red Velvet Cupcakes (270/365)

Avete presente quando vi riesce una cosa esattamente nel modo in cui avevate sperato?
Ecco.
E’ quello che è successo a me ieri sera quando ho preparato questi cupcakes.
Ad essere proprio onestissima una cosa che non mi è riuscita proprio perfetta perfetta c’è…ma non è colpa mia.
Il colore non rossissimo dell’impasto (colpa del colorante assai “fiacco”).
Ma il sapore, sia del cupcake che della cremina al formaggio erano uguali uguali a quello assaggiato all’Hummingbird Bakery di Notting Hill.

Ed eccovi la ricettina (secondo quel grand’uomo di Jamie Oliver, naturalmente!).

Red Velvet Cupcakes

Ingredienti (per 12 cupcakes):

150 gr. di farina per dolci
100 gr. di burro ammorbidito
100 gr. di zucchero semolato fino
100 ml. di latticello (ovvero latte con il succo di mezzo limone).
1 uovo grande
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di cacao amaro in polvere
3 cucchiai di colorante alimentare rosso.
1 cucchiaino di essenza di vaniglia (io ho usato mezza bustina di vanillina).
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino e 1/2 di aceto bianco (io ho usato quello di mele).

Per il frosting

1 busta di zucchero a velo
80 gr. di burro.
130 gr. di philadelphia.

Preriscaldate il forno a 180°.
Mescolate energicamente il burro ammorbidito con lo zucchero fino a formare una crema soffice. Aggiungete quindi, continuando a mescolare, l’uovo, il sale e il colorante.
In un’altra ciotola mescolate farina e cacao. Aggiungete, quindi, metà di questo composto e metà latticello alla crema di burro e zucchero.
Mescolate fino ad incorporare il tutto.
Ripetete l’operazione anche con i restanti ingredienti.
A questo punto in una ciotolina mescolate velocemente bicarbonato e aceto e inseritelo nel composto mescolando in fretta.
Distribuite il composto nei pirottini e infornate per 20-25 minuti.
Fate la prova stecchino…ma ricordate: i muffin dovranno essere morbidi, quasi “umidi” non secchi, mi raccomando!

Una volta cotti fateli freddare per bene.
Nel frattempo preparate la crema al formaggio:
Mescolate prima burro e zucchero a velo fino a farli diventare un composto cremoso e poi aggiungete il philadelphia.

Livellate i cupcakes con un coltello, eliminando le parti più “bombate” e lasciatevele da parte da sbriciolare come decorazione finale.
Distribuite la crema al formaggio con l’aiuto di un cucchiaio o con il sac a poche.
Completate la decorazione con zuccherini colorati e con le bricioline degli avanzi dei muffin…

…poi munitevi di cucchiaino, una bella tazza di the….e Buon appetito!

(a onor del vero, i cupcakes della prima foto li ho decorati con la glassa che ho usato anche per quelli di Halloween…poi stamattina ho comprato il philadelphia e voilà!) 🙂


Pensato da

Annunci

12 thoughts on “Red Velvet Cupcakes (270/365)

  1. Tenti anche me, sai che li proverò di certo, anche se non mi verranno bene come i tuoi, ma conto saranno buonissimi!!

    • Angela secondo me ti riescono bene…e sono buonissimi davvero!
      Che poi, col fatto che rimangono morbidosi sono ottimi anche senza nessuna glassa/cremina.

    • E io ti dico provaci perchè si, sono leggermente laboriosi (ma nemmeno troppo alla fine)…ma per nulla difficili.
      Oggi mi sa che ci riprovo…ho preso un colorante più brillante 🙂

  2. Noi in famiglia siamo appassionati di una trasmissione che fanno su sky: la guerra delle torte che altro non è che una gara a squadre, fra esperti in cupcackes. Danno dei temi, o degli ingredienti strani… e poi ci sono i giudici. E la gara verte sia sui sapori, che sulle guarnizioni e infine sulla disposizione per un evento speciale.
    Ti viene fame solo a guardarli. E quante idee.
    I red velvet li ho visti fare in tante altre varianti che i giudici hanno trovato sublimi… E io continuo a prendere nota dei trucchi prima di cimentarmi… Ma non vedo l’ora di provarci.
    Tu brava

    • Diciamo che questa è la base per la red velvet cake e per i cupcakes. Tutto il resto sono aggiunte creative.
      Una volta che ti impratichisci con la base poi è la tua fantasia a dirti come procedere (un po’ come per qualunque ricetta dolce o salata che sia).
      Credo che il “trucchetto” aceto bicarbonato lo userò sempre per fare i cupcakes…perchè crescono e crescono della giusta misura…proprio a filo con il pirottino. Infatti la quantità di muffin che ho dovuto livellare era davvero minima.

  3. Una cosa volevo chiederti: tu usi le teglie con gli stampi già numerati dove dentro inserisci i pirottini? O si possono mettere i pirottini nel piatto del forno direttamente? Mi dà l’idea che così si “scacascerebbero”!

    • Io ho la teglia da 12 muffin.
      Ma si puoi usare anche solo i pirottini.
      Non si scacasciano perchè l’impasto rimane bello sodo.
      E, soprattutto, lo devi mettere fino a metà.

  4. Sono molto belli da vedere, chissà da mangiare… che godimento!!!
    … Io uso la teglia da maffin ma senza pirottini 🙂
    Mi dite però questa cosa dell’aceto bicarbonato come trucchetto? Sono curiosa…

    • Era la prima volta che lo usavo in effetti e i risultati sono meravigliosi.
      In pratica mescoli un cucchiaino e mezzo di aceto con uno di bicarbonato in una ciotolina.
      Poi mentre continua a “friggere” lo metti nell’impasto che hai preparato prima e mescoli…beh in forno sostituisce il lievito…perchè l’impasto lievita anche meglio. 🙂

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...