Una splendida giornata (151/365)

Avete presente quando una giornata parte bene fin da subito?
Ecco, oggi è una di quelle giornate li.
Mi sono alzata presto, col fresco.
Ho fatto la doccia, preparato la colazione, svegliato i 2/3 dormienti dell’Interno.
E poi, dopo aver messo un pochino in ordine via a scuola.
Dove abbiamo lasciato la Saruccia per poi tornare dopo un’ora e mezza ad assistere al saggio di fine anno.
Quest’anno, fortunatamente, hanno deciso di fare le cose per bene.
E allora ci hanno dato una dimostrazione di quello che è stato insegnato ai bimbi durante il corso di psicomotricità.
Ma prima della prova pratica l’insegnante ha fatto passare una slide con le foto dei bimbi durante le lezioni e con sottofondo musicale.
(Quando siamo arrivati al momento degli abbracci nelle foto è partita A te di Jovanotti ed è stato un sincrono tra i genitori a tirare fuori i fazzoletti…).
Poi è stata la volta delle canzoncine a tema I cinque sensi e di due canzoncine inventate dai bimbi (molto carine devo dire).
Quindi sono passati alla filastrocca che i bambini che andranno in prima a settembre hanno cantato, sulle note di Stessa spiaggia, stesso mare ai bimbi che il prossimo anno torneranno in materna (per la serie noi andiamo via a voi tocca un altro anno qui!) 🙂
E poi altro momento commovente: l’Inno di Mameli con standing ovation finale che manco al concerto dei Tre Tenori.

La prima parte “indoor” del saggio si è conclusa con le premiazioni dei bambini grandi ai quali è stata messa una corona d’alloro (che, dalle mie parti, più che all’America si guarda agli antichi romani, nevvero….)

La parte outdoor è stata caratterizzata una sorta di mini olimpiadi:
La staffetta tra i bambini, il tiro alla fune tra i genitori (il marito ci ha provato assai, ma la squadra nin je l’ha fatta), la corsa ai sacchi, la corsa campestre e la gara di torte.
Il tutto sotto un sole che picchiava duro.

Sono contenta che l’anno scolastico (iniziato e continuato in modo non buono per vari problemi legati alle maestre di ruolo e non e a certi atteggiamenti non proprio correttissimi) sia terminato così:
con un raggio di sole, con tante risate, qualche lacrima di commozione e una sana fetta di torta!

(proprio ora mentre scrivo sta piovendo…ma, alla fine, cosa importa?) 🙂

Pensato da

Annunci

3 thoughts on “Una splendida giornata (151/365)

  1. Sono contenta abbiate passato una bella giornata sereni, ce ne vorrebberò molte di più e tra qualche mese anche la Saretta affronterà la scuola, come crescono…Un abbraccio.

  2. Che bello e quante emozioni. Anche da Omar hanno cantato l’inno con tanto di bandierine tricolori svolazzanti…
    Mamma mia Sivia, ma ci pensi che fra qualche mese avranno lo zainone col trolley e i compiiitiiiii!!!!!

    • @Ile: Non mi ci far pensare che mi viene l’ansiaaaa! 🙂
      @Angela: mi ci vorrebbe una super dose di giornate così…fanno bene assai! Sono stata contenta soprattutto per come è terminata l’avventura alla materna. Perchè è senza dubbio un gran bel ricordo questo saggio.

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...