La resa del leone (141/365)

In un improbabile stato africano un ancora più improbabile console argentino viene coinvolto in uno strampalato e irresistibile intrigo internazionale. Nei giorni della guerra anglo-argentina per le Falkand-Malvinas, la relazione del console con la moglie dell’ambasciatore inglese sembra, per una serie di equivoci, al centro delle ostilità fra i due paesi. Una sarabanda di personaggi folli anima l’ultimo spicchio di guerra fredda nel Terzo Mondo: un leader nero marxista-rivoluzionario con uno speciale talento per la roulette; un profugo argentino scambiato per una spia, sempre scacciato da ogni luogo; un sultano arabo che lavora per Gheddafi, ubriaco di whisky pseudo-analcolico; un terrorista irlandese che passa il tempo a preparare ordigni esplosivi e a spacciare denaro goffamente falso; nonché scimmioni animati dei ricevimenti d’ambasciata, una Rolls Royce col motore di una Lada… Un caotico punto d’incontro fra vecchi e nuovi mondi, fra grandi utopie e grande cinismo, cambiamenti e restaurazioni, in cui sono ben combinati la comicità di un film chapliniano, l’ironia di una commedia sofisticata e la malinconia di un tango argentino.

Sono una lettrice incallita.
Per la sottoscritta, non esiste nulla di più confortevole, rilassante e familiare dello sfogliare un libro.
Entrare nella storia, conoscere i personaggi, diventare loro amica.
Di solito, quando un libro mi piace tendo a voler ampliare i miei “orizzonti” leggendo anche il resto (o comunque buona parte) della produzione letteraria di quell’autore.
Mi è capitato solo una volta di non seguire questa sorta di regola.
Nel senso che, ai tempi dell’Università ho letto Triste, solitario y final di Osvaldo Soriano.
E, quanto mi era piaciuto!!
Solo che, chissà perchè, non ho mai letto altro di quest’autore.
Fino ad oggi, almeno.
E, sapete una cosa?
Appena ho iniziato a leggere la prima pagina…mi sono sentita in qualche modo “a casa”.
Perchè non ci ho pensato prima??

Pensato da

Annunci

3 thoughts on “La resa del leone (141/365)

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...