Il destino in un nome

Che dire?

Mi ero appena “ripresa” dall’annuncio che Mrs Simpatia, Victoria Beckham, ha deciso di chiamare la bimba che aspetta Santa (perchè, dice, Santa Barbara è una città che ama molto…) che un’altra star ha fatto anche peggio.

Stavolta le idee meravigliose sono due…e sono tutta farina del sacco di Mariah Carey, neo mamma di due gemellini, una femmina e un maschietto.
I nomi, resi pubblici dopo qualche giorno dalla nascita sono:
Moroccan Scott (il maschio)…perchè suo marito l’ha chiesta in moglie durante una vacanza in Marocco.
E Monroe (la femmina), perchè Mariah è una grande fan di Marylin Monroe.

Ora.
A parte le scelte più o meno romantiche…
Ma, per dire, chiamare tua figlia Barbara o Marylin…non era più carino??
(la Beckham il terzogenito lo ha chiamato Cruz…andrà in giro in coppia con la sorellina!!).
E comunque…ma se il marito di Mariah avesse deciso di dichiararsi, che so, a Capri?

Mi auguro che, una volta cresciuti sti pori disgraziati si vendichino dei genitori in modi tanto ma tanto creativi!!!

Pensato da

Advertisements

7 thoughts on “Il destino in un nome

    • E dire che quando aspettavo Sara mi sono fatta tanti problemi a scegliere (perchè il cognome era già lungo e volevo evitare di farle venire gli incubi al pensiero di dover imparare a scriverli)…e avevo la risposta li pronta: se avessi fatto come la Beckham col primo figlio (Brooklyn si chiama così perchè quando il dottore le ha telefonato dicendole che avrebbe avuto un maschio lei e il marito erano in macchina sul Ponte di Brooklyn) mia figlia si sarebbe chiamata o Fiera o Grottaferrata (pensa te che occasione mancata!!) 😀

  1. Santa: tipico come dell’italia sud, di quelli che ancora trovi fra le vecchiette col foulard nero, appollaiate a far cortile davanti la porta di casa con le vicine… ahahah Mamma mia che nome antico. Se lo sapesse la spice!!!!!!

  2. Ahhha Silbi mi fai ridere con la paranoia del nome/cognome lungo , io la mia volevo chiamarla Anna perchè ha un cognome di ben 10 lettere , poi l’abbiamo chiamata Valentina e io ho minacciato il consorte che se aveva difficoltà a imparare a scriverlo era colpa sua … morale x la paura la porella ha già imparato , si porta avanti la ragazza … comunque santa nun se po proprio sentì 😉

    • hehehehe ha fatto bene! 🙂

      Beh in realtà il problema per me era anche quello di trovare un nome che “suonasse” bene col cognome straniero…si lo so….sono senza speranza 😀

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...