Le regole della Casa Vitellina (123/365)

Chalk - Stock Photo by iprole

Faccio coming out.
Non outing.
Perchè sono una precisa, io. 😉
Sono, a tutti, gli effetti, una madre pasticciona.
Una di quelle piene di buonissimi propositi che, alla fine, si vanno inevitabilmente a far friggere, in special modo nei momenti di maggiore sfogo della minore dell’Interno.
E’ che io posso guardare tutte le puntate di tutte le serie di SOS Tata (e ci aggiungo pure quelle di Nanny 911, guarda un po’…), ma alla fine, a stringere, mi manca sempre quel qualcosa.
E dire che avevo iniziato anche bene.
Ho abituato la Saruccia a mangiare tutto, le ho insegnato piano piano a dormire nel suo lettino da sola e senza troppi aiuti.
Per tutto il tempo ho avuto la variabile “impazzita” che era stata messa li giusto per rendermi il compito più difficile del dovuto:
La variabile in questione è, inutile specificarlo, il caro Maritozzo.
Che è riuscito nel non facile intento di smontare ogni più piccolo progresso che facevo con la Saruccia.
Il risultato è che, ora, ci ritroviamo con una quasi 6enne capricciosa, assai lagnosa e parecchio indisciplinata.
E allora cosa fare?
L’unica soluzione, nonostante tutto, ci è sembrata quella di stabilire le famigerate “Regole” alla maniera di Tata Lucia (che poi è la Tata della quale la Saruccia ha più timore).
E stavolta le abbiamo fatte per bene.
Seguendo il consiglio di “poche ma buone”, ho scritto su un foglio (aiutata dalla piccola peste) 5 regole per una convivenza il più possibile pacifica (e tranquilla) in casa.
Ne abbiamo fatte 3 copie, lette insieme, imparate a memoria e poi fatte attaccare a Saruccia in tre posti distinti della casa.
I primi due giorni di regole non sono andati malissimo dopotutto.
Il più difficile da rispettare, per lei, è stato senz’altro la limitazione dell’orario concesso per guardare la tv.
Ma già il secondo giorno, al ritorno da lavoro, mi ha accolto con un bel sorriso, tutta soddisfatta dicendomi:

“Mamma, oggi pomeriggio non ho guardato per niente la tv…così poi me la posso guardare un pochino di più questa sera!” 🙂

Ogni tanto il capriccio riesce fuori.
E, quasi sempre, è accompagnato dalla mia “scivolata” verso un tipo di risposta non esattamente da brava educatrice.
Come ieri sera:
Lei era lagnosa, pretendeva una cosa, non sentiva ragioni.
Io all’inizio sono stata tranquilla, le ho parlato, ho cercato di farla ragionare.
Poi, un po’ la stanchezza di fine serata, un po’ il fatto che mi devo sicuramente applicare di più in queste cose, l’ho guardata in modo severo e le ho risposto con un po’ di irritazione.
E sapete cosa mi ha risposto?

“Va bene mamma, però ricordati la prima regola: Non si urla”.

Ma guarda tu se devo farmi insegnare da una quasi 6enne il mestiere di mamma!

Pensato da

Annunci

12 thoughts on “Le regole della Casa Vitellina (123/365)

  1. Quanto mi piace l’idea delle regole di tata Lucia, a patto che siano poche e ben chiare. Io credo che funzioni, se noi “adulti” riusciamo a rilassarci e a trattare i figli come persone: certo, poi bisogna anche fare i conti con queste piccole pesti, sveglie e intelligenti!!!
    Non mollare!!!

    • Ci provo ci provo! Che poi, voglio dire, le famose 5 regole che abbiamo scelto siamo stati anche attenti a sceglierle generiche…così siamo costretti tutti a rispettarle! 🙂

        • Primissimo suggerimento: le regole valgono per tutti.
          Così i piccoli di casa si sentono più “grandi”.
          Mi sa che sta tutto il li il segreto, sai? 😀

    • Ciao a te!
      Le regole che ci siamo dati sono abbastanza semplici e chiare e le abbiamo scelte soprattutto in base al comportamento della Saruccia.
      Le nostre sono:

      1. Non si urla
      2. Si risponde sempre in modo gentile (perchè lei ogni tanto non lo fa)
      3. Si può guardare la tv per 2 ore al giorno
      4. Si finisce sempre quello che c’è nel piatto (avevo notato che spesso non mangiava a cena per poi chiedere dopo qualche ora di nuovo da mangiare)
      5. Quando si è a tavola la tv resta spenta

      L’ultima regola mi ha decisamente restituito la famiglia…prima avevo due mini zombie!! 🙂

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...