Quel che resta del giorno (15/365)

"Beautiful Sunset" - Stock Photo by OllieRyman

Pensavate che avessi saltato un giorno, dite la verità?
E’ che oggi è sabato, me la sono presa comoda fin dal mattino.
Mi sono alzata un pochino più tardi del solito (ma non troppo, che io mattiniera sono…mi piace approfittare delle prime ore del mattino per iniziare bene la giornata…e la seconda metà del giorno per me è quella dove rendo decisamente meno), ho fatto colazione con calma, gustando ogni singolo boccone.
E ho finito di leggere un romanzo nuovo di zecca, speditomi da una casa editrice…e lunedì intervisto l’autrice (no Chiarè: non ti ho rimpiazzata…è che l’intervista è telefonica…però, se vuoi, puoi venire a fotografare il telefono di casa!) 🙂
Insomma…me la sono presa comoda anche con la sistemazione della casa (anche se, fortunatamente, nei giorni scorsi siamo stati bravissimi e tanto caos in giro non c’era), e poi via a fare qualche commissione.
E di solito è la sera, quando mi rilasso davanti ad un libro, o alla tv, col mio pigiamone verde col gufo che ripenso a quello che ho fatto durante la giornata.
Mi sono resa conto che troppo spesso mi restavano pensieri negativi e tanto stress.
Probabilmente perchè non sono molto brava a chiudere i problemi fuori della porta.
Quest’ultima settimana, però, sarà che il rientro dalle ferie natalizie è sempre un po’ lento e c’è ancora poca tensione nell’aria; sarà per via della dieta disintossicante che mi fa sentire più forte e grazie alla quale ho eliminato tutti i disturbi allo stomaco, sarà che vado a dormire prima, che faccio respiri profondi ogni volta che ho un pensiero stressante….non lo so…ma in questi giorni, quando arriva la sera mi sento addosso un senso di soddisfazione e tanta tranquillità.
Ecco, dopo tanti propositi mi faccio (e di conseguenza giro anche a voi lo stesso desiderio) un augurio: Che ogni sera io possa andare a dormire soddisfatta di come mi sono comportata e di com’è andata la giornata.
Che ogni giorno io possa imparare qualcosa che mi aiuti ad essere più forte e più sicura di me stessa.
E che, alla fine di ogni giorno io abbia la certezza che quella non è stata una giornata sprecata.
Per il titolo di oggi ho saccheggiato la mia infinita wishlist.
Questo libro, si, sarà uno di quelli che leggerò quest’anno (e la lista inizia ad allungarsi…) 🙂

Quel che resta del giorno, Kazuo Ishiguro

Oxforshire, Inghilterra. Estate 1956. Figlio di maggiordomo, e maggiordomo egli stesso, l’anziano Stevens ha trascorso gran parte della sua vita in una antica dimora inglese di proprietà di Lord Darlington, gentiluomo che egli ha servito con devozione per trent’anni. Con altrettanta fedeltà egli si accinge ora a entrare al servizio del nuovo proprietario di quella dimora, l’americano Mr. Farraday, desideroso di acquisire, assieme ed attraverso la casa, anche quanto di antico, per storie e tradizione, a essa si accompagni. Ed è su invito del nuovo padrone che Stevens intraprende, per la prima volta nella sua vita, un viaggio in automobile nella circostante campagna inglese. Questo viaggio si risolverà in un inquietante viaggio dentro se stessi.

 

Acquista su Amazon.it

 

Annunci

4 thoughts on “Quel che resta del giorno (15/365)

  1. Ma io lo so che non mi puoi rimpiazzare e quasi quasi il telefono di casa tua potrebbe avere un potere fashinating non indifferente. Forse più del telefono varrebbe la pena un reportage alle tue espressioni, QUINDI mai dire mai!
    Questo post mi ha trasmesso una grande serenità, e oggi ne ho proprio bisogno.

  2. Chiediti: “Se oggi fosse l’ultimo giorno della mia vita, vorrei fare quello che sto per fare oggi?”. E ogni qualvolta la risposta è no per troppi giorni di fila, capisco che c’è qualcosa che deve essere cambiato.
    L’ha detto Steve Jobs, mica cotica, io mi trovo d’accordo.

    …il libro è bellissimo, da non perdere!

    • Lui è un grande. E basta.
      Certo, se dovessi prendere sta frase e farla il mio mantra quotidiano….oggi me ne sarei rimasta a casa! 🙂

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...