Il lamento della massaia svogliata

"Clean Home 2" (Stock Photo by lusi)

La settimana passata è stata caratterizzata da tanto tanto lavoro…più che altro piccole noie che ti arrivano all’ultimo minuto (anche se chi te le sbologna alla fine scopri che le aveva sulla scrivania almeno da un mese).

La settimana appena iniziata diciamo che si sta allineando alla precedente. E quindi mi ritrovo sempre più spesso a fine giornata con la consapevolezza di non aver scritto uno degli articoli da pubblicare per l’indomani su zebuk…o che altri piccoli lavori sempre di scrittura sono rimasti li, zitti zitti, ad aspettare che la sottoscritta ricordasse…

Visto che così non posso andare avanti, o mi ritroverò montagne di cose da fare, ho deciso di pormi delle mini scadenze settimanali, dei piccoli memo.

Come dire: al momento mi riesce decisamente meglio programmare a brevissima scadenza.

E voi come fate?

Voglio dire…la maggior parte della mia giornata viene occupata dal lavoro in ufficio. Poi la sera, dopo cena, cerco di tenere casa in ordine il più possibile. E, quindi, mi dedico alle altre cosine extra (i libri oramai li leggo solo in pausa pranzo e sui mezzi pubblici…e nel weekend of course!).

Come fate, o voi mamme super organizzate a fare tutto senza ritrovarvi come la tipa della pubblicità (quella che il marito, il disgraziato, le dice quando risponde alla porta: è per te?) con la mega matassa di polvere che ritorna??

Ecco…uff…l’ho detto: in queste ultime due settimane la massaia che è in me mi sa che si è presa una bella vacanza, credo ai Tropici….

Annunci

8 thoughts on “Il lamento della massaia svogliata

  1. Mi hai fatto sorridere…
    mi ci ritrovo in pieno nel tuo post.
    Ti devo dire che a volte mi viene la frenesia di non aver emai un pò di tempo di qualità per me e allora divento frenetica, dormo molto meno…con il risultato che poi divento così stanca e nervosa che devo recuperare e ritemprarmi, quindi non ho nessuno magica soluzione.
    Di sicuro evito di vedermi con gente che poco mi importa (un tempo non rifiutavo mai una cena con parenti e/o consocenti) mentre ora mi chiedo sempre se lo voglio veramente…oppure no!

  2. Ecco giusy: anch’io mi ritrovo a dormire meno in alcuni periodi e poi ad essere stanca tutto il giorno successivo. Dici che, magari, dovrei imparare ad organizzarmelo un po’ meglio il tempo di qualità?
    Per quanto riguarda la gente da frequentare concordo decisamente!
    Grazie per la visita! 🙂

  3. Io mi ritengo fortunata per certi versi, perchè a differenza tua lavoro part time, 6 ore e da pochi mesi anche vicino a casa. Dunque riesco ad organizzarmi benissimo, anche se poi sono sempre di corsa e ci sono gli imprevvisti. In ufficio ho il tempo di “cazzeggiare” così posso anche non farlo a casa, leggo la sera e idem per scrivere. La casa la pulisco per bene il tra venerdì e sabato e nella pausa pranzo di tutti i giorni mi porto avanti nelle piccole cose quotidiane. Calcola che anche al mattino riesco a fare qualche faccenda, mi alzo alle 6.15. Rientro a casa intorno alle 17, poi però ho i ragazzi da scarozzare oppure devo aiutarli a studiare. Però alle 22.30 di solito già dormo. Ed il we. ho il tempo per me e per i ragazzi. Il tempo me lo sono organizzata bene peccato che dall’altra parte c’è il rovescio della medaglia, che sai

    • Angela: ecco si, il part time è sicuramente una di quelle opzioni che sarebbe bello poter prendere in considerazione…soprattutto se accoppiate ad un lavoro non proprio dall’altra parte della città.
      Dopotutto, anche guadagnando qualcosina meno alla fine si riesce comunque ad andare avanti (soprattutto dopo l’intenso “allenamento” dei mesi scorsi).
      Per tutto il resto…sono sicura che diventerà perfetto come la tua spettacolare organizzazione. Abbracci forti forti! 🙂

  4. Io sono nel pieno trip da riordino, ho una frenesia che non mi molla. Sto cercando di sfruttare il momento.
    In settimana torno alle 19 con bimbetta al seguito.. secondo te che posso fare?
    Il mio problema è la roba in giro. I giochi, i vestiti da casa, i libri sul comodino, vorrei un locale in più per cacciarci tutto e chiudere la porta.

    • quasimamma: beh ma tu sei nella fase del nido! 🙂 Scherzi a parte, un paio di stanze in più in casa, come farebbero comodo anche a me!! (oddio…anche se alla fine sono convinta che ne vorrei ancora e ancora e ancora…) 😀

  5. beh… io non riuscendo a disintossicarmi dalla lettura da quando sono nata, mi accontento di sottrarre un’oretta la notte al mio sonno… E’ una scelta difficile ma se non leggo io muoio, non rinuncerei mai ai miei libri. Il resto me lo divido durante il giorno, facendomi aiutare da Greg.

  6. Ile: la lettura trovo il tempo anch’io…anche se, ti dico la verità, ci sono dei giorni che arrivo a casa talmente lessa che vado dritta a dormire…in quei casi l’unica cosa che mi sforzo di fare, anch’io con l’aiuto del marito, è lavare i piatti e preparare la macchinetta del caffè per il giorno dopo e la tavola per la colazione…oltre a mettere a posto vestiti pupazzi e altro e a preparare i vestiti per il giorno dopo.

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...