Gli stereotipi sono duri a morire

Questa mattina, sulla metro, mi è capitato di ascoltare una conversazione tra due signore.

Il contenuto era più o meno il seguente:

Signora n. 1 ” Hai visto il neonato rapito all’ospedale, per fortuna, l’hanno ritrovato subito?”.

Signora n. 2:

“Già, meno male! Ho letto sul giornale che, sfortunatamente la donna che lo aveva rapito aveva un accento italiano….”

…….

Ma possibile che di questa vicenda rimanga il fatto che la rapitrice era eccezionalmente italiana (e non straniera o zingara, come di consueto) e non il fatto che una sconosciuta qualunque, con indosso una divisa da infermiera, si sia intrufolata tranquillamente in un ospedale e si sia portata via indisturbata un neonato???

Annunci

11 thoughts on “Gli stereotipi sono duri a morire

  1. Sai che la cosa l’abbiamo notato anche noi, ne parlavo proprio ieri con un’amica alla festa di compleanno, la prima cosa che tutti hanno notato era proprio il fatto che non fosse rom la rapitrice..sono senza parole.!!!

  2. hai ragione….la gente dovrebbe SCANDALIZZARSI del fatto che sia così facile portare via un bambino da un ospedale…

  3. vorrei portare un esempio diverso: venerdì ero in metropolitana ed era abbastanza piena (infatti ero in piedi) è salito un signore italiano con 2 stampelle e tutto storto e NESSUNO gli ha ceduto il posto, solo un ragazzo cingalese, gli italiani si sono limitati a guardarlo con pena.

  4. assurdo. e non è per ripetermi, ma quando dico a qualcuno che le mie bimbe hanno avuto i pidocchi mi sento sempre rispondere: “eh sì, con tutti quei bambini extracomunitari all’asilo”…che gente ignorante! lasciamo perdere, và!

Mi lasci un commento?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...